JB Systems

Giulio Boero

 

Classe 1972, torinese trapiantato in provincia di Cuneo, dimostra sin da giovane il suo feeling ed interesse per il mondo del computer maneggiando all'età di 12 anni i primi C16, MSX e ZX Spectrum con discreta competenza modificando i più banali listati dei giochi in basic per piegarli alle sue esigenze (colori, facilità, punteggio); si diploma nel 1992 e subito si iscrive al politecnico di Torino, facoltà di ingegneria elettronica; parallelamente ai corsi di studio partecipa a vari seminari organizzati in ambito accademico sulla "quantum computing" (calcolo quantistico applicato all'hardware) e lavora in qualità di freelancer come tecnico installatore/manutentore hardware/software/reti e sviluppa il suo skill tecnologico sul campo. In questo ambito prende contatto con l’infrastruttura tecnologica client-server effettuando vari deploy di client Windows NT – 2000 utilizzando la tecnologia TNG Unicenter su Windows NT Server.

La laurea giunge nel 2003 con una tesi di argomento optoelettronico ("Studio di reticoli di diffrazione per laser accordabili") e di carattere prettamente sperimentale / simulativo.

L'esperienza lavorativa successiva è presso un primario technology retailer dove si raffina il rapporto col pubblico e si perfeziona l'attitudine al "customer care" a livello utente. Svolge ancora il ruolo di Hitech Engineer presso dove viene sviluppato al massimo livello lo skill di problem solving e di lavoro per obbiettivi, necessario per installare, configurare, svolgere assistenze on-site e training formativi su macchine a raggi X per il controllo qualità non distruttivo. LA carriera ICT comincia nel 2003, in cui partecipa con profitto a diversi seminari organizzati dalla Novell e riguardanti il sistema di Single Sign On, la sicurezza degli accessi e lo sviluppo della piattaforma SuSE Novell, nonché ai corsi ufficiali Microsoft sull’amministrazione di Exchange Server 2003 e sulla infrastruttura di rete con Windows Server 2003 e ad un corso di formazione sull’Amministrazione dei sistemi Linux. L’esperienza sul campo ne fortifica lo skill in particolare sulle problematiche di rete, di backup-recovery dei dati, sulla sicurezza informatica e sulla virtualizzazione dei server tramite VMware con realizzazione di infrastrutture virtuali complesse, web server per il network monitoring e per l’Hardware Inventory. Pianifica e gestisce tempi e risorse per una migrazione di dominio + 600 client su topologia WAN da ambiente Active Directory Windows 2000 – Exchange 5.5 ad Active Directory Windows 2003 – Exchange 2003.

Grazie all’esperienza nella gestione dei processi interni si occupa anche di redigere la procedura per gli ambiti outsourcing di sistemi informativi ed assistenza sistemistica. Cura inoltre la presentazione usata durante la verifica dell’Ente per ottenere la certificazione ISO 9001:2000. Nell'ambito dell'outsourcing si occupa di supportare la ditta cliente nella scrittura di policy, procedure e standard ICT aziendali, 

A completamento di questa prima fase di evoluzione da operativo a gestionale si colloca l’iscrizione all’ISACA (Information Systems Audit and Control Association) e la partecipazione a corsi specializzati e seminari di aggiornamento sulle tematiche di IS / IT Audit, Risk Management, Risk assessment, Network Security e Information Security. A perfezionamento di questo percorso giungono nel 2007 la certificazione CISA (Certified Information System Auditor) e la partecipazione alla Conferenza Internazionale ISACA su Network Security tenutasi a Francoforte con la presenza dei maggiori esperti mondiali del settore.

Il cambio di datore di lavoro nel 2010 rafforza le skill di gestione tecnica con la configurazione e l’amministrazione di un sistema Blade Center HP su piattaforma Vmware Vsphere nonché le abilità di gestione e planning con la collaborazione alla scrittura delle policy IT aziendali in ottica certificazione ISO27001. Nel 2011 l’orientamento controlli e audit si arricchisce della certificazione CRISC (Certified Risk Information System Control) mirata alla gestione dei rischi nell’IT e dell’attestato per il corso privacy per amministratori di sistema IT. Ultimi task completati sono stati una migrazione da exchange 2k3 monoserver ad una struttura Exchange 2010 con 2 server a spartire i ruoli di storage e link per i messaggi e l’implementazione di un sistema di backup a caldo delle macchine virtuali  sull’infrastruttura vsphere mediante l’utilizzo del software Dell-Quest VRanger. A completare il profilo gestionale si inserisce la certificazione ITIL v3 Foundation conseguita nel giugno 2013.

 

 

 

 

 

La Visione

 

L'ICT è un settore che fatalmente rincorre le ultime novità in fatto di tecnologia; per questo motivo viene spesso additato come inutile fonte di costi dal management aziendale, nel momento in cui fa presente la necessità di investimenti sulla sicurezza. Lo stesso management che, altrettanto spesso, richiede proprio le tecnologie più recenti per non sfigurare in qualche modo con i propri competitor.

Si assiste perciò ad una singolare conflittualità interna; una mano richiede la tecnologia più moderna, l'altra non vuole spendere per metterla in sicurezza. Come risolvere il problema? Con un efficace sistema di  policy, procedure e standard ICT aziendali che prevengano i problemi alla radice; con un efficace sistema di formazione al personale sui rischi informatici per la sicurezza e, da ultimo, con un sistema efficiente di controlli di compliance effettuati da un auditor professionista

In tutto il mondo l'ICT è visto come un costo e mai come un'opportunità; la mia visione è che con un investimento  mirato sulle persone e non sulla tecnologia fine a sè stessa si possa ottenere il massimo rientro sul business e quindi la massima competitività sul mercato